sabato 10 gennaio 2009

Tracce delebili



Questa cronaca non è dedicata a chi si danna la vita per lasciare segni di sè

Pennuto sapeva confondere il tempo...

Gongolandosi su una spiaggia, guardava distratto
le proprie orme cancellarsi.

3 commenti:

il giardino di enzo ha detto...

Nato da un sei, Pennuto, ne sai una più del diavolo...

risoblio ha detto...

ma chi ha un blog vuol lasciare segni
nel tempo? ma?
ciao

Effe.Ti. ha detto...

Caro risoblio,
chi ha un blog in genere lo fa per se stesso, le tracce che lascia sono un "effetto secondario",
io cerco di guardare alle mie come fa Pennuto con le sue.

Immancabilmente grato del tuo intervento
Il Cronista delle Cronache d'Altrove

Related Posts with Thumbnails