giovedì 2 luglio 2009

Vagonate


Cronaca dell'indicibile

"Ora dico io, neanche a prenderli a vagonate (si agitavano più che tanto)... In quel posto tutti parevano rassegnati, tutto sembrava possibile, morti, fiamme, distruzione... tutto ci stava (come certi carrelli marci)(come certi controlli non fatti)(come certe responsabilità a scorrere)(come se fosse una predestinazione)(quasi fosse il fato a mandare in giro treni come armi di distruzione di massa)... Mah, per me ha dell'incredibile..."

diceva Vagoncino Cisterna e aggiungeva...

"A me certe cose non succedevano.... Il mio padrone sì che ci teneva al suo Plastico!", e così dicendo tornava a riporsi tra i modellini, contento del suo di fato.

5 commenti:

NikkoHell ha detto...

Sto blog cromaticamente mı va decisamente a genio. E poi Altrove mi ricorda Martin Mystere ovvero il mio primo amore per il fumetto.
:D

Trippi ha detto...

Se qualcuno avesse la stessa cura e zelo degli appassionati di modellismo per i propri gioielli, non ci sarebbero state lesioni o difetti nel vagone destinato al trasporto di una merce pericolosaa. L'asse della ruota, che a quanto pare era già stato saldato malamente, sarebbe stato sostituito alla prima avvisaglia.. altro che ruggine

il giardino di enzo ha detto...

E Bullone raccontò: "C'era un tempo in cui tanti mi passavano in rassegna, quello stringeva, un altro oliava, uno ancora mi faceva fare "din", ma sono tanti anni che non vedo più nessuno"...

Anonimo ha detto...

...e Traversina si lamentava di essere stata abbandonata da Bullone, lo stesso ripeteva Scambio...Vagone americano di matrice tedesca era deragliato...nessuno ha guardato perche' Bullone e compagni se ne sono andati, si dice che siano le piu' sicure traversine d'Europa... ma perche' Traversina e' stata abbandonata da Bullone?

Buona serata Cronista
Tina

un cronista Altrove ha detto...

Ciao NikkoHel,
approfitta pure di cromatismi e richiami, sei il benvenuto ad Altrove, ammesso che sia un bel posto dove stare. Torna quando vuoi

ps. Ti saluto Martin


Ciao Trippi,
già, è incredibile (e direi indecente) che un appassionato di giocattoli sia un manutentore infinitamente più accorto e scrupoloso di un amministratore delegato, di un responsabile tecnico o politico (che dovrebbe inchiodare i precedenti due ai loro obblighi)... verrebbe da dire c'est la vie, ma non è proprio il caso.

a presto


Ciao Enzo,
Altrove lo chiamiamo declino, mentre altrove da Altrove è detto ottimizzazione dei costi... mah... sarà... però da qui tutta questa produzione di nuovi soldi fatti risparmiando non si vede... quello che si vede più che altro costa e fa spavento... e non avrei detto tutto, ma tu sai...

abbracci molti


per Tina,
anche tu sai... amica mia, e le tue domande son le mie... la risposta è sempre e solo la stessa... è che le cose da tempo non stanno più insieme.


un caldo saluto a tutti
il cronista

Related Posts with Thumbnails