domenica 26 aprile 2009

Retro virus e virus retrò



Dell'informatica era un dio, per il resto era come tutti gli altri.
Cronaca in balia degli eventi.


"Puah... Li odio! Ti si infilano dentro, ti fanno le moine per distrarti, si nascondono nel fondo del tuo culo e quando meno te lo aspetti... zac, escono e ti fottono."

Tastiera era triste, non pensava che i virus potessero prenderli anche gli hacker.

"Io però glielo avevo detto..." si ripeteva
"Quando digiti, magari mettiti i guanti..."

Come il suo padrone, Tastiera non capiva un'acca di biologia.

4 commenti:

nua ha detto...

:-)

il giardino di enzo ha detto...

e quando respiri metti la mascherina...

Anonimo ha detto...

Tastiera non sapeva dell'invisibilita' del virus e il suo padrone, perso nella frenesia del pigiare tasti a caso, ha pensato che le luci intermittenti dentro la sua scatola cranica fossero idee e non i virus che lo spegnevano.
Tina

Saamaya ha detto...

mancava la protezione divina.

:-(

Related Posts with Thumbnails