mercoledì 10 febbraio 2010

L'ultimo chiuda la porta



Cronaca fra le righe, anzi no, fra le sbarre.

"Al paese mio"... Chiave parlava fra sé... "non c'era bisogno di chiudersi dentro casa... perché ormai di ladri, fuori, non se ne vedeva più... e così alla fine... m'è toccato di emigrare quaggiù!"
...
"Ma... ma qui è un deserto...", brontolava ..."Oh dove sono tutti? Oh che inganno è?", e dicendolo girava il suo occhiello per guardare questo quaggiù tutto attorno...

- L'ULTIMO CHIUDA LA PORTA! -
era una scritta, su un muro, accanto a una chiave (un altra), infilata in un portone, che chiudeva un'inferriata, che non se ne vedeva la fine, tanto a destra quanto a sinistra e sopra, piccino piccino, riusciva a leggerci...
- PRIGIONE -

...allora Chiave fa a sua sorella, quella nella toppa del portone,
"Scusa... ma dove sono tutti?" ...e essa (l'altra chiave) senza girarsi gli risponde acida... "Ma da dove vieni, cafona... non sai leggere?!"

... e lì Chiave scoprì l'inganno.

10 commenti:

matteo ha detto...

..ero in bottega tic&tac
che lavoravo tic&tac
e non pensavo tic&tac..

Ernest ha detto...

eh già svelato!
saluti

Tina ha detto...

Povera chiave, malinconica guarda il portone dove quelli che lei "chiudeva" entrano ed escono senza lima, semplicemente limando tutti i principi che avevano portato alla sua creazione.
Si abbandona aspettando che "ruggine" le dia la quiete.
Buona serata Cronista ;-))

il giardino di enzo ha detto...

I ladri del Giardino erano stati costretti ad emigrare Altrove, Godìo (l'accento sulla i) aveva sbaragliato il campo e Flora e Fauna godevano finalmente.
Chiave e Toppa, in pensione già da tempo, girottolavano in cerca di un futuro.
Un giorno Mastro Locci (artistartigiano) le vide, sopra un cassettone, annoiate.
"Volete venire con me?" chiese lui con un sorriso "devo terminare una scultura, raffigura una cosa che usava tanto tempo fa".
Le due, felici di aver trovato finalmente un futuro degno di questo nome, si accomodarono appese sotto a un cartello, un vecchio pezzo di legno. Il Mastro aveva inciso delle strane lettere:
P R I G I O N E.
Le due non sapevano leggere, e così passavano le giornate a seguire il corso del sole, che sorgeva da una parte e tramontava da quella opposta.
Estasiate, si addormentavano felici al giunger della notte.

un cronista Altrove ha detto...

@ticchettoso matteo,
ottima immagine, l'evocazione della pausa lavoro e della pausa cervello col ticchettio della vita... tic tac meditate gente, tic tac meditate!

@conciso ernest,
eh sì...

@disincantata tina,
... già già, lima aiuta sempre quelli che la tengono per il manico e così la galera la fanno solo i poveracci, che lima a loro non gli tocca... ma metti che... e allora quando sono tutti dentro, ma tutti tutti, quelli che se la meritano, chiave potrebbe anche arrugginire di vecchiaia,... sai quando si dice chiudere qualcuno in galera e buttar via la chiave...

@amicoso enzo, mi stai dicendo che mastro locci ha fatto una meridiana con chiave e toppa?... non la vidi, se così è dovrò vederla, la prossima volta che salgo da te andiamo dall'artistico amico.
se invece ho preso fischi per fiaschi... beh, fischiami piano.

a tutti voi
abbracci assai

il giardino di enzo ha detto...

Non so se Mastro Locci ha creato con toppe e chiavi la meridiana. Ti aspetterei lunedì per il tè, così passiamo dall'artistartigiano e suggeriamo. E quant'altro.

ps: mattiniero eh?

il giardino di enzo ha detto...

RiPs: da noi le chiavi e le toppe sono in pensione e i campanelli dormono

un cronista ha detto...

@amicoso enzo
aha... era farina del tuo sacco, ne parleremo lunedì...

abbracci

Trippi ha detto...

le uniche chiavi che mi aggradano sono quelle di DO e di FA.. ma quelli che poco si da e molto si fa i posti isolati e cancellati riescono SOL a evitarli. Al massimo finiscono LA dove batte sempre il SOL

un cronista Altrove ha detto...

@musicale trippi,
ottimo giro, quello tuo in DO, per quello galeottico... invece come hai ben messo in luce è la solita SOL FA

abbracci, molti e tutti in SI
cronista

Related Posts with Thumbnails