giovedì 18 febbraio 2010

Mani pulite due, il ritorno.



Cronaca di fattacci già rivisti, alla fine vedrai gira e rigira ci resta solo qualche pollo, la volpe no, quella sarà già lontana dal pollaio, con tutti i suoi volpacchiotti e anche qualche vecchio lupo.

Anche questa volta il lavoro c'era, ben pagato e tutto al nero... che tanto sapevano come maneggiarlo il nero.

"Ah, ah, ah... "
Se la ridevano fra loro...
"Anche quella volta dicevano che era un'indecenza. Ti ricordi come strillavano... che quei signori erano dei gran corrotti e che erano dei miserabili ladroni e che ci avevano le mani sporche, prima, quando quelli rubavano, nel passato, ... Ah, ah, ah... E ti ricordi poi quando hanno detto che era arrivato il tempo di averci le mani pulite... Ah, ah, ah..."

e ridevano e ridevano... e intanto però contavano i soldi.

la coppia era vecchia del mestiere, la migliore sulla piazza
sull'etichetta c'era scritto:
- Premiata ditta Guanti Bianchi di fu già Guanti Bianchi Uno -
- mani candide e... senza impronte! -
era lo slogan di famiglia.

5 commenti:

Ernest ha detto...

come dissero paolo rossi e jannacci... "i soliti accordi, le solite facce"!

Lindalov ha detto...

Sembra il testo di una canzone.
Anzi, musicata direi che è perfetta!

Tina ha detto...

E guanti bianchi che adoperava guanti usa e getta, nel sentire quante frane si stavano accumulando, si affrettò a ordinarne un bancale...ah,ah,ah,che bello operare senza sporcarsi le mani.
Ti adoro cronista. ;-))

un cronista Altrove ha detto...

@canoro Ernest
... già, già... gli amici di sempre, la solita vita, come diceva L. Tenco...

@musichiera Lindalov
benvenuta... se ti va ti cedo i diritti. Musicala pure... consiglio un'orchestrazione bandistica per suonarla in piazza nelle feste paesane... chissà che magari qualcuno apra gli occhi... oltre agli orecchi.

@esagerosa Tina,
ti ringrazio per me, per il resto, c'è poco da ridere, ma tu già sai.

a voi tutti abbracci senza guanti

il giardino di enzo ha detto...

La coppia si presentò a Sanremo e vinse a mani basse tutti i premi a disposizione. La loro esibizione procurò sordità permanente al pubblico, la loro canzone divenne l'inno della Nazione.

Related Posts with Thumbnails