martedì 29 giugno 2010

Ci vuole orecchio



Attenti questa è una cronaca metà fisica e metà no

Tempo,
ormai indifferente a tutto,
si limitava a scorrere...

"Che vita"... pensava "Ora fa - tic - ora fa - tac."

7 commenti:

Saamaya ha detto...

un continuo indeciso..

Tina ha detto...

Un tempo eterno racchiuso tra due battiti.
Nasciamo nel tic e ce ne andiamo nel tac, in un tempo infinitesimale riusciamo a fare tanto danno ... e se fossimo stati eterni?

un cronista Altrove ha detto...

@carissime Saamaya e Tina,

non avevo dubbi che sareste state le prime e forse le uniche a commentare questo mio post... cogliendone entrambe la sostanza... cronos scandisce ogni cosa, ma qui come altrove, è solo il nostro agitarci che gli da un senso... a volte, quando il da farsi si confonde, si perde, si obnubila, si oblia, allora il tempo pare solo scorrere... ed infatti, lui di per sè stesso lo sa bene: questo solo fa.

baci e abbracci fuori dal tempo
un cronista Altrove

m. ha detto...

..ma pure occhio

un cronista Altrove ha detto...

@ amico m.
infatti all'inizio lo avevo intitolato "ci vuole occhio oltre che orecchio"...
ma era un po troppo lungo... l'occhio è rimasto sottinteso... e poi visti i tempi, direi che l'occhio non deve mai mancare.

abbracci

il giardino di enzo ha detto...

Orologio non sapeva nemmeno il perché della propria esistenza.
Caricato a mano, girava il suo quadrante senza darsi una spiegazione di quei numeri, delle lancette e di quel fastidioso tic-tac che non lo faceva dormire.
Attese la fine della carica e si addormentò felice, tanto niente sarebbe cambiato.

m. ha detto...

ma va..
the times, they are A-changin'

Related Posts with Thumbnails